Home arrow Progetti arrow Bicinfamiglia arrow Conferenza stampa - Vicenza, 11 aprile 2007
PDF Stampa E-mail

Conferenza stampa

Vicenza, 11 aprile 2007

Che cos’è Bicinfamiglia
Dopo il successo dell’anno scorso (oltre 600 partecipanti) ritorna Bicinfamiglia, una giornata in bicicletta dedicata a genitori e figli organizzata da Tuttinbici FIAB Vicenza, associazione che da oltre dieci anni promuove l’uso della bicicletta in Città e Provincia.

Perché questa iniziativa
Dopo 7 edizioni di Bimbimbici, manifestazione pensata per avvicinare i più piccoli alla bicicletta e alla gioia del pedalare, a Tuttinbici sono giunte richieste da molte parti affinchè questa esperienza potesse allargarsi a tutta la famiglia, coinvolgendo in prima persona anche gli adulti.
Se l’infanzia è il tempo privilegiato di ogni educazione, ecco che anche l’educazione alla mobilità pulita ed ecologica deve cominciare fin dalla più tenera età, meglio ancora se vissuta all’interno dell’esempio familiare.
Una domenica in cui le famiglie possano uscire insieme in bicicletta e trascorrere una giornata a contatto con la natura è in questo senso una opportunità preziosa, che crediamo importante mettere a disposizione.

Perché crediamo in questo progetto
Il progetto “Bicinfamiglia” nasce dalla volontà di coinvolgere bambini e ragazzi, insieme ai loro genitori, nella scoperta della bicicletta: mezzo di divertimento, ma anche efficace strumento educativo.
L’uso della bicicletta è infatti di grande aiuto nella crescita dei più piccoli perché ne aumenta il grado di autonomia, li rende consapevoli degli spazi e delle distanze, li stimola a conoscere il territorio in cui vivono.
Grazie all’apertura verso la novità e all’entusiasmo tipici del bambino, chi comincia a pedalare da piccolo avrà molte più possibilità di diventare un ciclista da adulto.
Come sempre accade, poi, l’educazione rimbalza verso gli educatori: attraverso queste esperienze anche i genitori hanno l’occasione di ripensare a certi automatismi della loro vita (ad esempio l’abitudine a spostarsi SEMPRE in macchina) e di riavvicinarsi a un mezzo di trasporto sano e naturale come la bicicletta.
Dietro l’apparente e modesto sacrificio iniziale, infatti, si nasconde la conquista di una migliore qualità della nostra vita quotidiana.
Crediamo che siano evidenti le possibili ricadute positive sull’intera Città di questa nuova “alfabetizzazione ciclistica”: dalla mobilità all’ambiente, dal turismo allo sport, dalla salute alla socialità alla scuola, tutti i settori della vita cittadina potranno trarne beneficio.

Quali distanze e che tipo di percorsi sono adatti ai bambini

L’esperienza dell’anno scorso ci ha confermato che le escursioni con i bambini devono prevedere distanze e percorsi adeguati: itinerari non superiori ai 30-40 Km con frequenti soste ed intervalli, che consentono di prendere fiato e soprattutto di giocare (attività sempre graditissima ai più piccoli).
Il problema non è tanto la quantità assoluta di fatica quanto una corretta ripartizione dello sforzo e la giusta varietà nell’alternanza dei diversi tempi (quello per pedalare, quello per mangiare, quello per giocare ecc.).

La collaborazione con il Comune
Già da qualche tempo Tuttinbici collabora proficuamente con il Comune di Vicenza.
Con l’Assessorato all’Istruzione - in particolare - stiamo realizzando vari progetti con l’obiettivo di ridurre il traffico nelle ore di punta e sviluppare l’autonomia di bambini e ragazzi negli spostamenti all’interno del quartiere.

Gli appuntamenti
Le tre cicloescursioni che formano il programma della 2° edizione di Bicinfamiglia sono state progettate insieme alle associazioni Circolo Noi della Parrocchia di S’Antonio ai Ferrovieri, Associazione Genitori Vicenza Onlus di S. Pio X e Comitato Genitori S. Andrea, che grazie alla loro esperienza con i più piccoli hanno aiutato Tuttinbici a realizzare tre iniziative veramente a misura di bambino. In questo senso è stata preziosa anche la collaborazione con la Società Erebus Orientamento Vicenza e con le Fattorie Didattiche di Coldiretti.
In particolare, il 15 aprile si terrà “Bici e Cavalli a Ponte di Castegnero”, una piacevole pedalata che porterà i partecipanti presso il maneggio Horseman Ranch, dove i bambini potranno incontrare e avvicinare questi importanti amici e compagni della storia umana. Sarà possibile provare l’emozione di montare in sella e vivere l’allegra atmosfera country & western del Ranch.
Il 3 giugno, dopo un trasferimento bici + treno da Vicenza a Treviso, avrà luogo “La bici sale in treno e… incontra il fiume che nasce tra l’erba”, visita all’oasi naturalistica di Cervara dove sarà possibile conoscere meglio il fiume Sile e osservare da vicino numerosi uccelli acquatici e la ricca fauna ittica. A bordo delle caratteristiche barche dalla chiglia piatta si potranno scoprire casoni, mulini e altri aspetti della vita sul fiume.
Il 23 settembre grazie a “Bici e orienteering” attraverseremo le verdi valli di Fimon e, con l’aiuto di strumenti di orientamento come bussole e mappe, andremo alla scoperta del territorio. Nel corso della giornata è prevista una visita didattica al Centro Riabilitazione Rapaci, dove si potranno osservare svariate specie di rapaci diurni e notturni.
Otto giorni prima di ciascuna escursione, di sabato, sarà possibile effettuare una messa a punto della propria due ruote in compagnia di personale esperto presso il Patronato Leone XIII e la Chiesa di S. Antonio ai Ferrovieri.
Informazioni più dettagliate su orari e luoghi di partenza, quote di partecipazione e recapiti telefonici degli organizzatori sono reperibili presso i tre TuttinbiciPoint presenti in città: Libreria Galla 1880 in corso Palladio 11, Bikeservice.it in viale Dal Verme 155, Bike & More in Via Cà Balbi 133.
 

 

 
< Prec.   Pros. >
 

PROSSIME INIZIATIVE

 

Faedo in notturna

10_03_2017_isola150.jpg
23 marzo 2018
 
Giornata FAI di primavera
25_03_2018_150.jpg
25 marzo 2018
 

A spasso con Tiepolo

8_04_2018vicenza_150.jpg
8 aprile 2018
 

I paesaggi di Van Gogh. Tutti i colori di Arles e della Camargue

biciviaggio_4-12-08-2018_150.jpg
4-12 agosto 2018
 
 

SEGNALAZIONI

 

Sette chilometri di pista ciclabile collegheranno l’anello dei Colli alla Riviera Berica

coll_berici-euganei.jpg
 

Ecco la vera sosta a pagamento. L’inattitivà fisica costa all’Europa 80 miliardi di euro

bc-costo-europa.jpg
 

La Regione Veneto istituisce il Tavolo per la Mobilità Ciclistica

regione_veneto_tavolo_mobilita.jpg
 

Chi fa cicloturismo non fa autoturismo

cicloturismo_no_autoturismo.jpg
 

10 anni di proposte inascoltate

10annipropostein.jpg
 

Ancora senza targa?

targa2015.jpg
La trovi in sede e nei Tuttinbici Point
 

Campionato europeo di furto bici. Roma tra le finaliste

bici_citta_furto_roma.jpg
 

Sicurezza stradale e Mobilità dell’Utenza non motorizzata

quaderno_sic_stradale.jpg
 

Chiediamo le strade a misura di bambino

30_e_lode_sondaggio.jpg
Partecipa al concorso
 

Ad Arezzo il cicloturismo incontra l’ospitalità rurale

ciclotour2015.jpg
 

Le associazioni ambientaliste chiedono vagoni attrezzati per le bici

nuovitreni500_150.jpg
 
muoversi_citta_libro_150.jpg
 

Protocollo d'intesa RFI-FIAB. Stazioni più accessibili per la bici

accordo_rti_fiab.jpg
 

Il miglior sistema di bike sharing del mondo è in Cina?

bikesharing_cina.jpg
 

VUOI ENTRARE NEL NOSTRO GRUPPO DI AMICI?

iscriviti.jpg
Iscriviti e riceverai le nostre "Newsletter e Infogite": sarai tempestivamente informato di tutte le attività e le escursioni.
 

Olanda: nasce la prima pista ciclabile a pannelli solari incorporati

pista_ciclabile_fotovoltaica_150.jpg
 

In Europa ce l'abbiamo fatta!

europaecf2012dicembre_150.jpg
 

Volete salvare delle vite? Istituite zone 30 in tutte le città

zone30citta.jpg
La proposta di Tuttinbici 
 
tuttinbici_fb150.jpg
 
bc_150.jpg
Socio FIAB? La ricevi.
Regala l'abbonamento ad un amico  
 

TUTTINBICI FIAB VICENZA

ADERISCE A:

logo_fiab_in_evidenza_home.jpg
 
logo_ecf_in_evidenza_home.jpg