infogite_fiab_vicenza.jpg
   
 

17 GENNAIO 2016

CON LE CIASPOLE SUL MONTE CENGIO E SUL MONTE BARCO

 

 

garoldini.jpg

 

 

 

 

Dal piazzale della chiesa di Treschè Conca si sale verso Malga Ronchetto (m 1141) e Malga Roccolo (m 1225), seguendo una comoda carrareccia. Si prosegue quindi verso il Piazzale Principe di Piemonte per poi raggiungere il Monte Cengio. L’importanza di questo monte è assai nota per l’estrema resistenza sostenuta dai Granatieri di Sardegna verso le truppe austro-ungariche nel corso della Prima Guerra Mondiale. I segni e le testimonianze di questi fatti sono ancora ben visibili e rimangono monito contro ogni guerra.
Il panorama che si gode da queste rocce regala fotografie indelebili nella mente e veramente suggestivo è lo scorcio che si apre verso l’interno dell’Altopiano, quando si raggiunge il vicino Monte Barco, altra cima meno nota ma altrettanto tragicamente coinvolta dalla guerra durate gli ultimi attacchi degli austro-ungarici nella Strafexpedition.

 

17_01_2016_ciaspole.jpg

 

 

Percorso: si snoda sempre lungo carrarecce e sentieri ben evidenti che si addentrano in boschi aperti di faggi e abeti per poi trovare estesi prati e pascoli che sovrastano il vicino paese di Treschè Conca

Difficoltà: E-facile

Dislivello: 350 m

Lunghezza: circa 8 km

Tempo di percorrenza con le ciaspole: 4:00-4:30 ore

Partenza: ore 7:30 parcheggio A&O di Laghetto, Vicenza

Pranzo: al sacco

Ritorno: nel tardo pomeriggio

Quota di partecipazione: 3 € i soci, 6 € i non soci comprensiva di assicurazione

Accompagnatore e informazioni: Orazio Azzolini cell. 333 4405979

Iscrizioni: entro il 16 gennaio 2016

Attrezzatura: necessarie le pedule da montagna. Abbigliamento a cipolla, meglio con una giacca antivento e impermeabile, se si usano le ciaspole, meglio avere anche le ghette o gambali copri calzone, necessari i bastoncini e bevande calde. E' gradita la partecipazione con fotocamere per poter scattar foto da usare nel sito

L' organizzazione declina ogni responsabilità


Gruppo Escursionismo Invernale FIAB Vicenza Tuttinbici
Referente: Orazio Azzolini O.N.C. (Operatore Naturalistico e Culturale) del CAI - cell. 333 4405979

 
   
 

  FIAB Vicenza Tuttinbici aderisce a fiabm.jpg